testimonianze di chi frequenta

Atelier delle Fate*

con Lorena Bianchini - maestra d'arte e arteterapista

---

"Dlin! Dlon! Il cancello si apre quasi per magia e passando in una specie di labirinto sali le scale e... entri nel colore. Ad accoglierti c'è la Lory, come una morbida carezza. Ti sorride, ti fa spazio, ti mostra tutto il suo ambaradan di lavori vecchi, nuovi e in costruzione... e poi si inizia. Il clima si crea piano piano e senza accorgetene, la parte di te più pura, selvaggia e inedita inizia a manifestarsi. La Lory, un po' bambina e un po' strega, ma con l'aplomb di una vecchia signora inglese ti scruta e ti accompagna, con piglio sicuro e amichevole. Quello che accade non finisce lì, continua a seguirti anche a casa, lavora dentro la tua anima e la trasforma a piccoli passi".

- Akosiua' -

Mandala, Percorsi Esperienziali con l'Arte

---

"Frequento l'Atelier delle Fate perché mi piace sperimentare vari materiali artistici e le rispettive tecniche. Avevo abbandonato da un po' il disegno e con il sostegno di Lorena ho ricominciato. In Atelier mi sento bene perché posso imparare cose nuove".

- Isabelle -

Mandala, Arteterapia, Creazione Artistica

---

"Ad un certo punto della mia vita ho avuto bisogno di fare qualcosa di creativo, con la vicinanza discreta di una figura professionalmente competente. Ho scelto di iniziare con percorsi esperienziali che comprendevano il disegno e che al contempo dessero soddisfazione alla mia esigenza di distogliere la mente da alcuni argomenti. Dalle sedute individuali sono passata ad un piccolo gruppo, che mi ha permesso di uscire dal mio guscio e di ritornare in società. Ho iniziato col "Mandala", ho continuato con dei Percorsi Esperienziali con l'Arte e poi sono approdata al percorso "Lupe Selvagge" (liberamente ispirato al libro della Pinkola "Donne che corrono coi lupi"), attraverso il quale mi si è aperto un mondo, un universo. La presenza di Lorena ha permesso di fare emergere momenti di rabbia, pianti, risate, sostegno tra le partecipanti, in un ambiente privo di giudizio e ricco di libertà personale, grazie al quale posso dire di aver sperimentato del vero benessere. In Atelier delle Fate si sono creati dei legami di amicizia con donne splendide. Attualmente frequento il Collettivo Artistico con Lorena nel ruolo di maestra d'arte, che sapientemente e pazientemente ci guida per riuscire a fare in modo di mettere su una tela i nostri pensieri, dando una forma attraverso i colori. Sperimentiamo materiali artistici diversi, ci appassioniamo ai nostri preferiti e raccogliamo le sfide di sperimentare anche quelli che non conosciamo, perché ritenuti non adatti o troppo difficili per noi. Così facendo comprendiamo il nostro potenziale interno, che è fortissimo. Seguire percorsi di Arte e Arteterapia mi genera benessere, autostima e soprattutto mi fa stupire delle mie potenzialità... prima di frequentare l'Atelier delle Fate ero convinta di non saper disegnare!"

- Sveva K. -

Mandala, Percorsi Esperienziali con l'Arte, Collettivo Artistico

---

"Io vengo da Lorena per imparare a fare "i quadri". Mi piace disegnare quello che mi propone "la maestra". Mi piace tanto disegnare fiori. Quando vengo in Atelier sto bene. Mi fa stare bene fare delle cose che non ho mai fatto, neanche a scuola, dove non ho mai imparato niente, perché mi mandavano fuori dall'aula!".

- Mary -

Arteterapia

---

"L'Atelier delle Fate è lo spazio dell'Anima. Libera finalmente di esprimermi senza censure, filtri, ostacoli, per poter essere vista, letta e compresa. Tracce grafiche e cromatiche fluiscono dalle mani e dal corpo, sorprendentemente in totale autonomia, slegate dal bisogno di controllare e reprimere che solitamente impedisce ai nostri contenuti più profondi di emergere. Questa la mia esperienza durante la frequenza in percorsi di gruppo ed individuali. Una delle tante e significative sincronicità della vita mi ha portata nell'Atelier di Lorena in un momento particolarmente difficile e complesso. Il conforto di potersi ritrovare e riconoscere dentro le proprie tracce, riattiva energia, vitalità e il coraggio di proseguire con uno sguardo diverso sui problemi, che prima di diventare tali erano solo situazioni, le infinite situazioni della vita".

- Jennifer -

Percorsi Esperienziali con l'Arte, Arteterapia

---

"Parlare dell'Arteterapia è un po' come parlare dell'Amicizia e dell'Amore. Ognuno vive la sua esperienza, in base alla sua storia e alle dinamiche che si creano tra le persone che ne sono partecipi. Da questo lato aldilà degli storici vantaggi della condivisione, del buttar fuori cavalcando il magico volo di una matita o di un pennello abbinati con la parola "terapia", arte, danza, animali, boschi e risate (quanto di bello esiste già in queste splendide e alte manifestazioni, che giustificano la nostra esistenza) acquistano un valore aggiunto, che da opera li trasforma in mezzi, strumenti, stravolgendo l'idea che il bello c'è in quanto esiste e non in quanto serve".

- Camilla -

Mandala, Arteterapia

---

"Io frequento il Collettivo Artistico e il gruppo di Arteterapia. Venire al Collettivo mi rilassa e mi permette di poter sviluppare la mia passione per la pittura in tranquillità ed allegria. Venire ad Arteterapia mi permette di scandagliare, mettere a fuoco e riflettere su me stessa e le mie relazioni".

- Memy -

Percorsi Esperienziali con l'Arte, Collettivo Artistico, Arteterapia

---

"Da quando ho iniziato a frequentare l'Atelier delle Fate credo di aver appreso molto. Mi sono avvicinata ad un mondo che fondamentalmente ho sempre desiderato e con la spinta di Lorena al fare, ho trovato nuovi orizzonti, nuovi spunti, nuovi modi di vedermi dentro attraverso il disegno. In particolare in arteterapia di gruppo il disegnare, la condivisione, lo sperimentare e tanti modi di vedere diversi, diventano stimolo per il "qui e ora".

- Marley -

Mandala, Percorsi Esperienziali con l'Arte, Collettivo Artistico, Arteterapia

---

"La prima volta arrivo in Atelier delle Fate abbastanza scettica, non so disegnare e l'ultima volta l'ho fatto alla scuola media, quindi tanti anni fa! La "Stanza Verde" mi accoglie con garbo e mi mette subito a mio agio. Mi offre tantissimi materiali artistici con infiniti colori e io posso esprimermi liberamente, con le capacità che possiedo. Lorena (la Pittora) ci segue con attenzione, ma senza troppa pressione, riuscendo sempre a scorgere in quel che abbiamo disegnato qualcosa di interessante. Questa cosa mi diverte e mi stupisce. Io vorrei avere maggiori spiegazioni sul perché disegno una cosa e se ne vede un'altra, ma Lorena non ti dice tutto, ti crea spunti di riflessione. Questo a me è servito. Tra i vari corsi proposti quello dell'arteterapia è un percorso curioso, che consiglio vivamente".

- Moira -

Mandala, Percorsi Esperienziali con l'Arte, Arteterapia

---

"Ho fatto vari percorsi con la mia maestra Lorena. Fantastica occasione di relax e di condivisione di tutto ciò che ognuno vuole. Io non so per niente disegnare, non è importante. Mi escono segni, composizioni di colori che servono a me per raccontare nella restituzione alla fine di ogni incontro ciò che mi viene in mente, dopo le indicazioni che Lorena dà come obiettivo dell'incontro. A me sono piaciuti tutti i percorsi moltissimo. Sono sempre tornata a casa carica, soddisfatta di aver imparato un pezzetto di me e di aver avuto la possibilità di ascoltare l'esperienza di altre. Quando Lorena dà il mandato, un obiettivo, un tema su cui lavorare con varie tecniche, ad inizio incontro ho sempre la sensazione di non avere nulla da dire, invece escono sempre da tutte noi delle cose meravigliose, che poi vengono descritte, ascoltandoci a vicenda. Sensazione bellissima di adeguatezza sempre!!! Lorena ha una grande capacità di farti sentire adeguata, non esiste l'errore, tutto ciò che esce appartiene al percorso che ognuna fa. Ognuna in Atelier delle Fate dà e riceve ciò che si sente. I Corsi e i Percorsi proposti da Lorena sono per tutti, ho sempre vissuto gli incontri come libertà, quello che veniva veniva, senza paura del giudizio e della prestazione".

- Nuvola -

Mandala, Percorsi Esperienziali con l'Arte, Arteterapia

---

"All'alba dei miei 70 anni, l'incontro con Lorena in Atelier delle Fate, mi ha permesso di scoprire di avere dentro di me una sorgente di meraviglie da mostrare, una scoperta vitale, che auguro a tutti di sperimentare. Un aspetto che mi ha sorpreso tanto è il piacere della pittura, dello stendere il colore col pennello, del dare forma. Per me è anche una scoperta di me stessa, della mia fantasia, che c'è sempre stata e che ora posso mettere sulla tela. Mi incanta la possibilità di esprimere l'armonia dell'anima. L'ambiente dell'atelier lo sento solidale e il fare arte con altre donne mi dà gioia".

- Donna -

Mandala, Percorsi Esperienziali con l'Arte, Collettivo Artistico

---

"In Atelier delle Fate ci sono arrivata per caso e un po' preoccupata, perché il disegno non è mai stato il mio forte. Dopo un colloquio con Lorena ho chiesto di poter fare il corso di Mandala in compagnia di mia figlia, perché avevo bisogno di momenti di condivisione leggera con lei. In Atelier ho trovato uno spazio accogliente e positivo. Non mi sono mai sentita forzata, ma qualche volta tranquillamente indirizzata. Grazie al'utilizzo dei materiali artistici e del disegno, sono emerse alcune mie predisposizioni, che avevo dimenticato e che hanno contribuito a nutrirmi. Il tempo trascorso in Atelier è passato in maniera veloce e piacevole. Attraverso il disegno dei mandala, i colori, le terre, le spiegazioni di Lorena, aneddoti e pensieri, io e mia figlia siamo fluite e ci siamo raggiunte. Una bella esperienza che consiglio e tornerò a ripetere".

- Emma -

Mandala

---

"Mi è piaciuto molto frequentare il corso sul Mandala di Lorena. Innanzitutto è stato divertente riusare matite colorate e pennelli, che non toccavo dagli ormai lontanissimi tempi della scuola; e poi è stato affascinante e coinvolgente iniziare a comporre figure, che man mano prendevano un senso, facendo diventare coloratissimi e unici degli anonimi fogli bianchi. Una specie di magia che Lorena ti aiuta a creare".

- Pasionaria -

Mandala

---

*le utenti hanno scelto un nome d'arte per tutelare la privacy