"Il mio desiderio è vedere sorrisi che sbocciano, quando colgo un'esigenza, che a volte neanche l'utente sa di avere. Nutro una grande fiducia in chi frequenta le mie attività, fiducia nel potenziale, anche quando non è manifesto"

- Lorena -

-----------

Nasco in provincia di Brescia nel 1969 ed attualmente vivo in un piccolo paese dell'entroterra del Lago di Garda.

Appassionata di musica e disegno sin dall'infanzia, ho sempre alternato queste due arti nel corso della mia vita.

Ho studiato pianoforte per 10 anni e nel frattempo mi sono diplomata presso la Scuola d'Arte di Gargnano sezione "Decorazione Plastica" nel 1989.

In ambito professionale ho una lunga esperienza nel campo della grafica pubblicitaria e dell'organizzazione di eventi musicali/culturali.

Nel 2000, grazie all'incontro col mondo del Mandala ed alla Maestra Mariaelena Moranzoni, nasce il mio interesse per la valenza terapeutica dell'arte.

Nel 2002 inizio il percorso di formazione in arteterapia presso Risvegli di Milano concluso nel 2005, con la supervisione di Chantal Martinelli, Bianca Pasolli e sotto la direzione di Elvira Impegnoso.

La formazione è tenuta da professionisti provenienti da vari ambiti: arteterapia, arte, danzaterapia, teatro, psicodramma, psicologia, psichiatria, ecc.

Nell'anno accademico 2005/2006 discuto la tesi finale dal titolo "TRACCE - memoria, ricordo, racconto di s in Arteterapia (relatore Riccardo Pedrotti - Artista/Arteterapista • corelatrice Donatella Barbuio - Artista/Arteterapista.

La tesi prende spunto da un tema che mi appassiona da sempre, la memoria, che ho ritrovato anche durante i 3 tirocini svolti durante la formazione: 1 Ospedale Sacro Cuore di Negrar (VR) reparto di riabilitazione e Atelier di Arteterapia Umanistica (Arteterapista Charlotte Trachsel) con uomini e donne dai 14 ai 75 anni circa, con patologie legate a post-trauma, ictus, aneurisma, ecc. - 2 Casa di Riposo di Bedizzole (BS) utenza composta da signore dai 70 ai 92 anni - 3 Neuropsichiatria infantile Ospedale Civile di Brescia con bambini dai 4 ai 9 anni.

La mia formazione continua si nutre di letture, musei, mostre e convegni, corsi, percorsi nei campi dell'arte, dell'arteterapia, della crescita personale, della psicologia e delle neuroscienze; il mio lavoro in atelier è supportato dalla supervisione professionale a cura di un'Arteterapista; la mia crescita personale è supportata da un lavoro su me stessa accompagnata da professionisti nell'ambito dell'arteterapia e della psicoterapia.

La mia ricerca personale come Pittora è attualmente incentrata sulla pittura (olio, acrilico; acquarello) ed è volta all'osservazione del femminile nei suoi aspetti più simbolici; i temi attuali sono gli stessi che amavo raffigurare durante l'infanzia: madonne, fate, streghe, geishe, ecc.

La mia esperienza come Arteterapista spazia in vari ambiti, tipi di utenze ed età della vita: bambini del nido e delle elementari; ragazzi delle medie e delle superiori; disagio psichico e fisico bambini ed adulti; adulti alla ricerca di una crescita personale; anziani in struttura autosufficienti e non.

Attualmente come libera professionista di Atelier delle Fate, mi rivolgo a privati in sedute singole e di gruppo nel mio Atelier e ad Enti Pubblici come scuole, associazioni, fondazioni, ecc. A seconda dei contesti e del tipo di utenza strutturo corsi di arte, laboratori di libera espressione artistica, percorsi di crescita personala attraverso l'arte e l'arteterapia.

- Lorena Bianchini -